menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffatore finisce in manette grazie a una precedente vittima

E' successo a Meda dove l'uomo è stato riconosciuto da un cittadino che lo aveva incrociato tempo prima ed era rimasto vittima del suo giochetto

Una scena così non se la poteva dimenticare tanto facilmente e, quando ha visto i medesimi gesti e parole pronunciate dallo stesso truffatore che aveva imbrogliato lui, ha deciso di chiamare i carabinieri.

E' stato così che un cittadino è riuscito a far incastrare un uomo di 40 anni originario dalla Sicilia specializzato in truffe ai danni degli automobilisti.

Le vittime preferite erano gli anziani e le donne sole: l'uomo lanciava una biglia di vetro contro l'auto scelta e poi metteva in scena sempre lo stesso teatrino del finto incidente.

A riconoscerlo per strada a Meda è stata una sua ex vittima che lo ha visto intento a truffare un 61enne. La chiamata al 112 ha fatto intervenire le forze dell'ordine proprio nel momento in cui stava avvenendo lo scambio di denaro in nero per riparare al danno "senza mettere in mezzo l'assicurazione".

Nell'auto del truffatore i carabinieri hanno trovato nascoste in una portiera 86 biglie in vetro e 49 biglie in acciaio. 

L'uomo è finito in manette per tentata truffa aggravata in flagranza di reato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento