rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Arresto / Desio / Via Gaetana Agnesi

Molesta ragazzine al centro sportivo, arrestato dalla polizia locale

Nella colluttazione l'uomo ha ferito anche un agente che stava cercando di fermarlo

Tenta di infastidire delle ragazze e ferisce un agente della polizia locale di Desio ma dopo poche ore è già in libertà. E’ successo ieri pomeriggio, martedì 9 agosto, nella zona del centro federale di ginnastica artistica vicino al Paladesio. L’autore del gesto è un cittadino straniero che ha tentato di molestare un gruppo di giovani, tra cui anche alcune minorenni, che si trovavano di fronte alla struttura sportiva di via Agnesi.

Nella colluttazione è rimasto ferito un agente

Al sopraggiungere degli operatori della Polizia Locale, l’uomo ha iniziato a insultare gli agenti del comando. L'aggressore ha poi tentato di colpirli, e uno degli agenti, durante la colluttazione che ne è scaturita, è rimasto ferito. Il soggetto, già segnalato per reati, furti, resistenza a Pubblico Ufficiale e con un divieto di dimora sul territorio provinciale, è stato quindi accompagnato presso il Comando di via Partigiani d’Italia e tratto in arresto.

Fermato e rilasciato: “Le Leggi non ci permettono di fare di più”

“Ieri mattina la polizia locale ha arrestato un cittadino extracomunitario, di nazionalità nigeriana, che stava molestando delle ragazze all'esterno della palestra dove si svolgono gli allenamenti della ginnastica ritmica. – ha spiegato l’assessore alla sicurezza Andrea Villa - Quando sono arrivati gli agenti, l'uomo li ha aggrediti ed insultati. È stato preso e portato in comando. Purtroppo nonostante avesse dei precedenti, sia stato fermato diverse volte anche nel mese di luglio per altri reati e avesse il divieto di dimora in provincia di Monza e Brianza, le leggi attualmente in vigore gli hanno permesso di essere rilasciato dopo poche ore”.

Un ringraziamento alle forze dell’ordine

“Ringrazio i nostri agenti che sono intervenuti nel giro di pochi minuti e auspico che, nell'agenda del prossimo governo, ci sia una seria riforma della giustizia che preveda delle pene certe e severe anche per chi commette azioni di questo genere. E che rispedisca al mittente chi viene nel nostro paese non per lavorare ma per delinquere” ha concluso il coordinatore provinciale della Lega di Monza e Brianza Andrea Villa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molesta ragazzine al centro sportivo, arrestato dalla polizia locale

MonzaToday è in caricamento