Violenza sessuale su una ragazzina: arrestato un pedofilo

Per tre anni, da quando la ragazzina ne aveva solo undici, l'orco ha abusato di lei fino a che la vittima non ha raccontato tutto alle insegnanti che hanno denunciato le violenze

Per tre anni ha subito in silenzio le "attenzioni" di quell'orco che fingendosi un amico, con il sorriso, la riaccompagnava a casa e poi si appartava lungo il tragitto e abusava di lei. Per tre lunghi anni una ragazzina si è tenuta dentro quel "peso" insopportabile e non ha avuto il coraggio di rivelare a nessuno a che cosa fosse dovuta la tristezza malinconica che velava il suo sguardo e la faceva sorridere così poco.

Ad accorgersi delle violenze e degli abusi sessuali che la minorenne subiva da quando aveva solo undici anni, quando ancora era una bambina, sono state le insegnanti della scuola che la ragazzina, 14 anni, frequenta a Monza con cui dopo tanto tempo ha deciso di confidarsi. Dopo la testimonianza choc e la denuncia presentata presso il commissariato di Polizia di Stato di Monza nel marzo 2015 è scattata l'indagine che ha consentito ai poliziotti di individuare e arrestare il pedofilo.

L'orco, è di origine filippina, così come la sua vittima. L'uomo, 40 anni, incensurato, residente a Milano, ha avvicinato la ragazzina nel 2011 quando la famiglia della bambina ha iniziato a frequentare una comunità religiosa milanese che al suo interno conta diversi membri di origine filippina. Una volta carpita la fiducia della giovane e della sua famiglia, l'uomo ha iniziato a riaccompagnare a casa la ragazzina e, sulla strada del ritorno, sono inziate le violenze e gli abusi. Nella rete del pedofilo insospettabile sarebbero finite altre minorenni gravitanti attorno alla stessa comunità su cui sono ancora in corso accertamenti.

Dal 2011 al 2015, quando in commissariato è arrivata la prima segnalazione da parte delle insegnanti monzesi della ragazzina, la famiglia della vittima, residente a Milano, non si era mai accorta di nulla e non aveva avuto alcun sospetto nei confronti di quell'uomo che credeva un amico. Per l'orco le manette sono scattate con l'accusa di violenza sessuale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento