menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le immagini del presunto pedofilo diffuse dalla polizia

Le immagini del presunto pedofilo diffuse dalla polizia

Bimba violentata, arrestato (di nuovo) il pedofilo monzese con peluche e bambole

Ecco il profilo del 42enne Sergio Marziano, finito in manette con l'accusa di violenza sessuale su una bimba di sei anni

Nella sua casa in zona San Fruttuoso i poliziotti hanno trovato i vestiti che indossava lo scorso 11 settembre, compresi i pantaloni che aveva già sbottonato quando, dentro l'androne di un palazzo di via Bramante, a Chinatown, stava per abusare di una bambina di sei anni. Solo le urla della piccola lo hanno fatto desistere, facendolo allontanare. Ma i suoi passi erano stati ripresi da più di una telecamera e quelle immagini, nelle mani dei poliziotti, hanno portato dritti a lui. 

E' Sergio Marziano, 42 anni, monzese, il presunto pedofilo fermato a Monza dalla polizia di Stato dopo che la Questura, in accordo con la Procura, ha deciso di pubblicare e diffondere le foto del presunto pedofilo accusato di violenza sessuale nei confronti di una bimba. 

Il nome di Sergio Marziano che nel frattempo, per allontanare i sospetti da sè quando ha iniziato a veder circolare le sue fotografie su tutti i media e sui social, si era fatto crescere la barba, era già negli archivi della  polizia.

Chi è il presunto violentatore monzese

Quello di Marziano non è un nome nuovo per i poliziotti. Nel 2012, proprio lui era stato arrestato con le accuse di tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenne: il quarantaduenne - secondo quanto stabilito da una sentenza - girava in auto con peluche e bambole per avvicinare ragazzine a cui offrire soldi in cambio di sesso. I sei casi accertati - vittime tutte ragazzine tra i dodici e i quattordici anni - gli erano costati una condanna a quattro anni e tre mesi di carcere.  A gennaio del 2016 Marziano è tornato un uomo libero e meno di due anni dopo, secondo le indagini, ha colpito di nuovo. 

Guarda il video | Il presunto pedofilo fermato dalla polizia

pedo-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento