rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Via Giovanni Battista Cassinis

Deve farsi due anni di carcere, pregiudicato fermato durante i controlli per il coronavirus

L'uomo ha cercato di fuggire dopo aver spinto un militare ma è stato bloccato e arrestato

Poco prima delle mezzanotte di giovedì, nel corso di un servizio di controllo sul rispetto delle prescrizioni sul Coronavirus, i carabinieri hanno fermato in via Cassinis a Milano, un taxi con a bordo un disoccupato marocchino di 44 anni noto alle forze dell’ordine. L'uomo ha reagito spingendo un militare per cercare di guadagnare una via di fuga ma è stato bloccato.

Lo ha riferito l’Arma, spiegando che il nordafricano è stato immobilizzato dopo pochi metri al termine di una breve colluttazione.

Dai controlli è emerso che l’uomo è risultato destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso il 6 aprile 2019 dalla Procura di Monza, dovendo espiare la pena di due anni per maltrattamenti in famiglia.

Il 44enne è stato quindi recluso nel carcere di Bollate e denunciato a piede libero per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deve farsi due anni di carcere, pregiudicato fermato durante i controlli per il coronavirus

MonzaToday è in caricamento