Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Brugherio

"Non ho soldi: fatemi andare all'estero oppure rapino qualcuno"

L'allarmante richiesta rivolta ai carabinieri da parte del 18enne che ha incendiato l'appartamento dove viveva a Brugherio ha fatto scattare l'arresto

Ha incendiato l'appartamento dove viveva a Brugherio a causa di una sigaretta buttata dentro un armadio e ha danneggiato altre abitazioni dello stesso stabile. Un 18enne di origine romena, non contento di aver appiccato il fuoco alla casa per ripicca nei confronti della madre, martedì pomeriggio si è presentato alla stazione cittadina dei carabinieri e ha minacciato di compiere furti e rapine, chiedendo l'autorizzazione per potersi allontanare all'estero.

Per il 18enne dopo l'incendio doloso era scattato l'arresto ma il ragazzo era stato rimesso in libertà con l'obbligo di firma. Martedì mattina però il giovane si è presentato in caserma e ha lamentato le difficoltà economiche nelle quali si trovava costretto a vivere a causa dell'inagibilità dell'appartamento, divorato dalle fiamme. Ha detto di essere stanco di dover dormire al freddo e per strada e ha chiesto ai carabinieri l'autorizzazione per allontanarsi e partire per l'estero, alla ricerca di una sistemazione migliore. Per convincere i militari poi il ragazzo ha anche minacciato di compiere furti o rapine allo scopo di procurarsi qualche soldo con cui, ha aggiunto, avrebbe tanto voluto andare al cinema, come sentiva ripetere alle persone che incrociava per strada.

L'autorità giudiziaria è stata informata delle dichiarazioni del ragazzo e, alla luce della pericolosità delle sue intenzioni, per il 18enne è stata disposta la custodia cautelare in carcere, aggravamento della misura precedentemente concessa dell'obbligo di firma. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ho soldi: fatemi andare all'estero oppure rapino qualcuno"

MonzaToday è in caricamento