Rapinato mentre va a lavorare: botte per 60 euro

E' accaduto martedì mattina a Biassono intorno alle 8: la vittima è stata sorpresa dal suo rapinatore che lo ha colpito con pugni per farsi consegnare il portafogli

E' stato arrestato

Forse aspettava proprio lui o qualsiasi persona con dei soldi addosso gli sarebbe andata bene.

Un giovane di 25 anni residente a Biassono, disoccupato, è stato arrestato dai carabinieri di Monza per aver rapinato un uomo martedì mattina davanti all'azienda dove lavora.

Mentre l'operaio scendeva dalla propria auto per entrare in azienda e iniziare il turno un giovane lo ha avvicinato e ha iniziato a colpirlo con pugni in pancia per farsi consegnare il portafogli.

Quando il rapinatore lo ha avuto tra le mani è rimasto deluso per i 60 euro che conteneva e ha richiesto altro denaro, intimando all'uomo di andarlo a prelevare al bancomat.

La vittima è riuscita a fuggire e ad allontanarsi dal luogo dell'accaduto allertando i carabinieri della compagnia di Monza.

Questi, una volta intervenuti, poco lontano dal posto dove era avvenuta l'aggressione, hanno trovato il 25enne con il portafogli in mano e alcune carte di credito che, alla vista delle forze dell'ordine, ha cercato di nascondere in una fioriera.

Il ragazzo è finito in manette per rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento