Ragazzini picchiati e rapinati sui treni della Milano-Asso: arrestato un 23enne

Secondo gli investigatori avrebbe messo a segno diversi colpi sui treni e nelle stazioni

Immagine repertorio

Si era ossigenato i capelli, assumendo un aspetto difficile da non notare. È stato questo il dettaglio che ha permesso ai carabinieri di Desio di riconoscere e arrestare un cittadino marocchino di 23 anni per rapina. Il giovane sarebbe l’autore delle due rapine a 14enni avvenute nei giorni scorsi alla stazione ferroviaria di Varedo. I ragazzini erano stati minacciati, picchiati e poi rapinati del portafoglio e del cellulare.

Secondo i carabinieri il 23enne, tra il 2015 e il 2016, avrebbe messo a segno diverse rapine sui treni delle linea Milano-Asso, alcune delle quale violente. Secondo quanto riferito dagli investigatori il 23enne sarebbe anche il capo di una gang di giovanissimi (almeno 4 coetanei) che avrebbe picchiato diversi studenti sui convogli ferroviari e nelle stazioni. Tra i luoghi in cui si sono verificate più rapine: le stazioni di Cesano Maderno e Ceriano Laghetto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento