Riciclaggio, arrestato cittadino pachistano con un mandato di cattura

L'uomo si nascondeva in Brianza: è stato rintracciato e arrestato a Lissone

Foto da archivio

Un cittadino di nazionalità pachistana è stato arrestato domenica sera alla stazione di Lissone. Residente a Bari, ma di fatto domiciliato in Brianza, già noto alle forze dell'ordine e ricercato e con un mandato di cattura europeo a suo carico emesso dalla Gran Bretagna, si nascondeva nel Monzese.

Su segnalazione della Direzione centrale della polizia criminale, legata al Ministero dell'Interno, i militari lissonesi si sono messi a caccia dell’uomo e sono riusciti a rintracciarlo. L'uomo è stato trovato sotto casa e fermato. Dovrà scontare una condanna di 14 anni dietro le sbarre per riciclaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento