Si aggira con documenti falsi: in manette un romeno

Ha esibito ai carabinieri di Desio una carta d'identità romena di dubbia autenticità che non è passata inosservata all'occhio vigile delle forze dell'ordine: l'uomo è stato arrestato

L'arresto a Lissone

I carabinieri di Desio lunedì intorno alle 12 hanno pizzicato a Lissone un cittadino romeno di 43 anni con documenti falsi e lo hanno arrestato.

Si tratta di un soggetto che risulta senza fissa dimora in Italia e con precedenti alle spalle. 

L'uomo si aggirava con fare sospetto in via Carducci e proprio qui ha attirato l'attenzione dei carabinieri che erano impegnati in un servizio di prevenzione alle rapine.

Alla vista degli uomini in divisa non è scappato e ha esibito la carta d'identità, sicuro che bastasse.

I carabinieri però non hanno impiegato molto a capire che si trattava di un documento falso e hanno avviato tutti gli accertamenti del caso attraverso i rilievi fotosegnaletici.

Avuta la conferma che la carta d'identità esibita non era valida lo hanno arrestato per possesso di documenti falsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento