Molestano i clienti nella sala bingo e aggrediscono i carabinieri: arrrestati

L'intervento nella notte di sabato a Cesano Maderno

Hanno importunato i clienti di una sala bingo del centro di Cesano Maderno e, all'arrivo dei carabinieri, si sono scagliati contro i militari con calci e pugni, aggredendoli.

Due uomini, pluripregiudicati, italiani, di 61 e 39 anni, residenti in provincia di Como, nella notte di sabato sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Desio per resistenza a pubblico ufficiale

Dopo aver alzato un po' il gomito, i due hanno iniziato a molestare i clienti di una nota sala da gioco di via Volta, a Cesano Maderno e non si sono dati una calmata nemmeno all'arrivo degli uomini in divisa. Anzi.

E’ bastato che i militari abbiano chiesto loro i documenti, e i due si sono subito «surriscaldati». Temendo che i carabinieri scoprissero che avevano svariate pagine di precedenti alle spalle, hanno aggredito anche loro, prendendoli a calci e pugni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per riuscire a fermare e immobilizzare i due i carabinieri di Desio hanno azionato lo spray al peperoncino in dotazione. Sono stati arrestati per disturbo alla quiete pubblica e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Un capitolo in più aggiunto al gloro curriculum criminale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento