Arrestano uno spacciatore e suona alla porta il suo fornitore

Doppio arresto per i carabinieri di Agrate Brianza sabato sera quando durante la perquisizione domicialiare nell'appartamento di uno spacciatore ha fatto capolino anche il suo fornitore

I due si trovano ora in carcere

Doppio colpo per i carabinieri di Agrate Brianza che sabato sera hanno arrestato uno spacciatore e insieme, per una fortuita coincidenza, sono scattate le manette anche per il suo fornitore.

Nella zona di piazza San Paolo, intorno alla 1 di notte dopo un pedinamento e un periodo di osservazione hanno arrestato un pregiudicato 28enne, disoccupato che aveva appena venduto un paio di confezioni di marijuana a due ragazzi giovanissimi.

Quando i carabinieri si sono recati nell’abitazione dello spacciatore per una perquisizione domiciliare ha suonato il citofono un altro avventore che in un primo momento le forze dell’ordine pensavano fosse un ulteriore cliente.

Quando il ragazzo ha aperto la porta con in mano un sacchetto contenente marijuana, ecstasy e chetamina ai carabinieri è apparso chiaro che avevano davanti proprio il fornitore dello spacciatore.

L’uomo è un 31enne incensurato di Lesmo, di professione magazziniere.

I due si trovano ora in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento