Spacciatore sorpreso in strada, la polizia lo insegue sull'auto di un cittadino e lo arresta

Grazie alla collaborazione di un cittadino gli agenti del commissariato di Monza domenica mattina sono riusciti a fermare uno spacciatore tunisino

Arresto con inseguimento di buon mattino domenica a Monza. La polizia di Stato, grazie alla preziosa collaborazione di un cittadino che, anzichè voltarsi dall'altra parte, ha messo a disposizione dei poliziotti la propria auto privata e ha guidato fino a inseguire il pusher in fuga, ha arrestato uno spacciatore di 34 anni tunisino.

Tutto è cominciato intorno alle 8 di domenica in zona viale Libertà: gli agenti, impegnati in un giro di controllo, hanno notato un viso conosciuto in strada insieme a una coppia di italiani, un uomo e una donna. E così, visti i precedenti per spaccio e resistenza del 34enne, hanno deciso di effettuare un controllo. L'uomo all'interno della maglietta, nascosti all'altezza dell'avambraccio, nascondeva undici grammi di marijuana. 

Durante la perquisizione il 34enne ha deciso di tentare la fuga ed è scappato a piedi lungo via Merelli, via Ardigò per imboccare alla fine via Caboto. Dopo essersi lanciato all'inseguimento, uno dei poliziotti di pattuglia ha deciso di fermare l'auto di un cittadino di passaggio che si è offerto di dare una mano agli agenti. Il cittadino, un rugbista, ha guidato fino a raggiungere il pusher in fuga e ha contribuito così al suo arresto.

Quando la polizia ha fermato lo spacciatore, all'altezza del sottopasso di viale Libertà, l'uomo ha opposto resistenza e si è scagliato contro uno dei poliziotti a suon di calci e pugni, colpendolo alle costole e a un braccio. Per fermare il pusher è stato necessario usare anche lo spray al peperoncino. 

Per il 34enne le manette sono scattate con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale mentre per la detenzione della sostanza stupefacente il tunisino è stato denunciato. Nei suo confronti è emerso anche un ordine disatteso di allontanamento dal territorio nazionale su disposizione del Questore e anche per questo il 34enne è stato indagato. L'agente rimasto ferito durante l'inseguimento invece è dovuto ricorrere alle cure dei medici e un'ambulanza lo ha trasportato in codice giallo all'ospedale San Gerardo. 

Dal commissariato di viale Romagna i poliziotti hanno voluto rivolgere un sentito ringraziamento al cittadino che ha contribuito alla riuscita dell'intervento decidendo di fornire il proprio supporto alla polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento