Si trasferisce a Vimercate per spacciare alla fermata del bus: arrestato

In manette è finito un cittadino cileno, trovato in possesso di hashish, marijuana e soldi. Si era trasferito a Vimercate da poco e aveva subito iniziato a spacciare

L'uomo spacciava nei pressi del terminal bus - Repertorio

Lo hanno osservato e pedinato per quasi venti giorni. Poi, al momento giusto sono entrati in azione e lo hanno arrestato. 

Giovedì sera, i militari di Vimercate hanno fermato un cittadino cileno, domiciliato ad Oreno, nullafacente e pregiudicato, accusato di essere responsabile di una importante attività di spaccio nei pressi del terminal bus di piazza Marconi. 

Dopo la perquisizione, sia personale che domiciliare, i carabinieri hanno sequestrato settantacinque grammi di marijuana, settantotto grammi di hashish, tre piane di marijuana da un metro e mezzo l’una, due bilancini di precisione e quasi cinquecento euro in contanti, provento di spaccio. 

Secondo quanto ricostruito dai militari, subito dopo essersi trasferito a Vimercate - agli inizi di giugno - l’uomo aveva avviato l’attività di spaccio. 

Il “pusher emergente”, come lo definiscono gli stessi militari, è stato posto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento