Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Triante / Via Monte Bianco

Pusher sorpreso lungo il Villoresi, lancia la cocaina nell'acqua e fugge: arrestato

I controlli della Polizia di Stato sono scattati giovedì sera

Un viavai di clienti in attesa che, alla vista dei poliziotti, hanno preferito allontanarsi e la rocambolesca fuga del pusher terminata con l'arresto e il sequestro di 53 grammi di cocaina.

E' successo giovedì sera quando gli agenti del commissariato di viale Romagna hanno effettuato un servizio di controllo lungo l'area a ridosso del canale Villoresi all'altezza di via Monte Bianco. Mentre erano impegnati nell'appostamento, intorno alle 20, i poliziotti hanno notato alcune persone dileguarsi e hanno capito di essere nel posto giusto. Di lì a poco infatti è arrivato anche il pusher che tutti attendevano. In bicicletta, lungo il canale.

Quando l'uomo, marocchino, 31 anni, si è accorto della presenza degli agenti ha scaraventato a terra la bici e si è messo a correre in direzione di via Cavallotti. Nel tentativo di far perdere le proprie tracce e uscirne "pulito" ha anche lanciato nell'acqua un sacchetto di plastica dove all'interno custodiva 53 grammi di cocaina, recuperata dai poliziotti. 

L'inseguimento è terminato poco dopo e per il 31enne, A.H., pluripregiudicato, residente in Spagna e di fatto senza fissa dimora in Italia, sono scattate le manette. Il pusher ha alle spalle diversi reati specifici in materia di stupefacenti. 

L'uomo ora dovrà rispondere di detenzione di droga ai fini di spaccio. Oltre alla cocaina, che una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato al pusher diverse migliaia di euro, sono stati sequestrati due telefoni con i contatti dei clienti. Per tutto il tempo i due cellulari non hanno smesso di squillare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher sorpreso lungo il Villoresi, lancia la cocaina nell'acqua e fugge: arrestato

MonzaToday è in caricamento