Cronaca Cornate d'Adda

Pusher in manette a Cornate: pizzicato con la droga ma doveva essere ai domiciliari

Il 32enne di origine nordafricana è risultato colpito da un'ordinanza di detenzione ai domiciliari ma era in libertà e continuava a spacciare

Era già stato arrestato e condannato ma nonostante la pena che doveva scontare ai domiciliari se ne andava in giro a spacciare.

Proprio per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti il 32enne di origine nordafricana aveva avuto problemi con la giustizia in passato.

I carabinieri di Trezzo sull'Adda l'hanno pizzicato a Cornate d'Adda, nei pressi di una zona di campagna, durante un servizio teso al contrasto del traffico di droga. 

Qui, nelle vicinanze di un'area verde, l'hanno sorpreso mentre aveva con sè della sostanza da taglio, un bilancino di precisione e della carta stagnola per confezionare le dosi.

Il pusher, sulla carta disoccupato, è stato arrestato e ricondotto al regime di detenzione domiciliare nel suo appartamento a Cornate. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher in manette a Cornate: pizzicato con la droga ma doveva essere ai domiciliari

MonzaToday è in caricamento