Sorpresi a spacciare tentano di sfuggire alla polizia: due arresti

A finire in manette nel pomeriggio di lunedì sono stati due marocchini con precedenti. La polizia li ha arrestati per detenzione ai fini di spaccio in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Addosso soldi e droga

La contrattazione, lo scambio di droga e poi la fuga.

Lunedì pomeriggio, sotto gli occhi dei poliziotti del commissariato di viale Romagna a Monza, due uomini hanno venduto qualche dose di hashish a due giovanissimi ragazzi nei pressi dei Giardini della Villa Reale e poi si sono allontanati verso il centro città, ma sono stati raggiunti e arrestati poco dopo dagli agenti.

Tutto è iniziato quando i poliziotti, durante uno dei quotidiani controlli nelle aree sensibili per lo spaccio di droga tra piazza Citterio, via Azzone Visconti, via Boccaccio e i Giardini della Villa Reale, hanno notato cinque cittadini stranieri di origine nordafricana nei pressi di un chiosco in disuso, nel classico atteggiamento di chi attende i clienti. Mentre la polizia, con uomini in abiti borghesi e in divisa, da lontano osservava tutta la scena due giovanissimi ragazzi si sono avvicinati al gruppetto e hanno iniziato a parlare con i cinque extracomunitari. Poco dopo, poi, si sono allontanati e sono stati raggiunti da due uomini che hanno ceduto loro dello stupefacente in cambio di denaro. I due pusher, concluso l'affare, si sono diretti verso il centro e sono entrati in un bar di via Appiani. 

E' stato qui che i poliziotti li hanno raggiunti e hanno fatto scattare per loro le manette. Prima è stato il turno di uno dei due, sorpreso dagli agenti mentre usciva dal locale e arrestato dopo una breve fuga e poi è toccato al "complice". Il secondo marocchino è stato raggiunto all'interno del bar e inseguito lungo via Appiani: durante la fuga il pusher, che aveva addosso anche 200 euro in banconote di piccolo taglio, ha lasciato cadere un pezzo di hashish da 11 grammi. I due arrestati, S.M., 29 anni, e J.A., 25 anni, hanno entrambi precedenti alle spalle per reati legati alla violazione delle normative relative all'immigrazione mentre sulla fedina penale del secondo compaiono anche reati legati per stupefacenti e porto d'armi atte a offendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento