Spaccio, pusher e fornitore pizzicati a Paderno Dugnano

L'intervento dei carabinieri nella notte tra martedì e mercoledì in via Fermi ha portato all'arresto di un giovane spacciatore 21enne

I carabinieri lo hanno arrestato

Da qualche tempo i carabinieri della compagnia di Desio, in seguito a diverse segnalazioni, gli avevano messo gli occhi addosso, supponendo che gestisse un giro di spaccio in città. 

Nella notte tra martedì e mercoledì i dubbi hanno lasciato il posto alle certezze e i militari hanno assistito, cogliendolo in flagranza di reato, alla vendita in diretta, per strada, di droga.

I carabinieri lo hanno sorpreso a Paderno Dugnano in via Fermi insieme a un altro giovane e qui hanno effettuato una perquisizione: addosso gli sono stati trovato 90 grammi di hashish confezionata in 9 ovuli chiusi e conservati all'interno di una busta sottovuoto. 

I controlli e gli accertamenti sono poi proseguiti nella casa di Paderno Dugnano dove il 21enne vive: qui le forze dell'ordine hanno rintracciato circa 100 euro in contanti, un bilancino di precisione e tutto il materiale per il confezionamento.

Per il ragazzo, incensurato, sono scattate le manette con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti in flagranza di reato mentre per il giovane che era con lui c'è stata solo una denuncia.

Il coetaneo, anche lui 21enne, residente a Cinisello Balsamo e di professione panettiere, è emerso dagli accertamenti successivi dei militari essere il fornitore di droga del pusher. 

Anche lui è risultato senza precedenti alle spalle. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento