In manette baby boss emergente dello spaccio ad Arcore

Il ragazzo è stato pizzicato con quasi un chilo di marijuana in macchina, della cocaina e una pistola: per lui sono scattate immediatamente le manette

Un giovanissimo pusher è finito in manette ad Arcore in seguito a un'operazione condotta dai carabinieri di Vimercate. 

Gli inquirenti da qualche tempo avevano sottoposto a pedinamenti e accertamenti un 21enne nato a Vimercate disoccupato con precedenti perchè ritenevano che fosse una delle figure emergenti nel giro di spaccio sul territorio brianzolo.

Le intuizioni si sono rivelate giuste e in seguito a una perquisizione della vettura su cui il ragazzo viaggiava è finito in manette per detenzione di droga ai fini di spaccio e detenzione illegale di armi da sparo.

Nell'auto del giovane e nella sua abitazione sono stati trovati quasi un chilogrammo di marijuana, 840 grammi per l'esattezza, e 18, 5 g di cocaina.

Gli accertamenti hanno portato anche al ritrovamento di due bilancini di precisione e di una pistola clandestina.

Si tratta di un'arma di fabbricazione belga, cal.7.65, che non risulta essere presente nella banca dati: gli inquirenti hanno disposto una serie di accertamenti balistici per riuscire a capire se l'arma si stata utilizzata per qualche altro reato e capirne la provenienza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento