Si presenta dall'ex moglie e insiste perchè lei apra la porta: in via Prina interviene la polizia

Gli agenti hanno arrestato per stalking un 60enne tunisino, già noto alle forze dell'ordine per la sua condotta nei confronti della donna che aveva già chiesto aiuto

All'alba di venerdì gli agenti del commissariato di viale Romagna sono intervenuti a Monza, in via Prina. A chiedere aiuto è stata una donna, spaventata dall'atteggiamento dell'ex marito che si era presentato per l'ennesima volta fuori da casa sua, pretendendo di entrare.

La signora, sola in casa insieme alle due figlie, una delle quali minorenne, ha chiesto aiuto alla polizia. Le manette per l'ex compagno, un tunisino di 60 anni residente in Brianza, sono scattate alle sette del mattino con l'accusa di stalking.

Nei confronti dell'uomo, un soggetto già conosciuto alle forze dell'ordine, la moglie aveva già sporto denuncia per atti persecutori. Nell'abitazione di via Prina i carabinieri e i poliziotti monzesi, solo nelle prime tre settimane di aprile, erano intervenuti già sei volte. 

Venerdì mattina il sessantenne si è presentato nuovamente fuori dall'appartamento, chiedendo insistentemente di entrare per vedere chi ci fosse all'interno forse in preda a una furiosa gelosia. E per lui sono scattate le manette. Nei suoi confronti la Procura di Monza aveva già aperto un fascicolo per atti persecutori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento