Convocato in comando per un documento falso, 47enne finisce in carcere

L’arresto nella serata di giovedì da parte degli agenti della polizia stradale di Arcore

Quando si sono trovati tra le mani una carta di circolazione con passaggi di proprietà che avevano tutta l’aria di sembrare falsi, hanno deciso di approfondire i controlli e hanno iniziato a indagare. Così gli agenti della polizia stradale di Arcore hanno convocato in comando un 47enne M.S., residente in Brianza le cui generalità apparivano riportate sulla carta del veicolo. Poi la scoperta e l’arresto.

Quando il personale della polizia stradale ha inserito il nome dell’uomo nella banca dati delle forze di polizia è emerso che a carico del 47enne ci fosse in sospeso una ordinanza di carcerazione della Corte d' Appello di Reggio Calabria esecutiva dal 9 maggio 2019.

Il 47enne è finito così in manette: dovrà scontare una pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione per reati contro la persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

Torna su
MonzaToday è in caricamento