Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Si finge impiegato di banca e con un sms riesce a rubare 20mila euro da conto a coppia

Arrestato un 34enne. Vittima una coppia di coniugi a Brugherio

Si è finto un impiegato di banca e attraverso i dati estrapolati con un sms è riuscito a rubare 20mila euro dal conto di una coppia brianzola.

A finire in manette nei giorni scorsi, su esecuzione di una ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE) in seguito a un’indagine dei carabinieri di Brugherio, è stato un trentaquattrenne italiano gravemente indiziato del reato di truffa aggravata.

L’uomo, facendo credere che il mittente fosse l’istituto di credito, per l’inserimento di dati relativi alla sicurezza degli accessi al conto, ha inviato un sms al titolare del conto corrente riuscendo a entrare in possesso degli accessi. Poi con un prelievo allo sportello automatico è riuscito ad accreditarsi il denaro: ventimila euro.

A incastrare il 34enne, residente proprio a Santa Maria Capua Vetere e con precedenti alle spalle, sono state le chat e le chiamate intercorse con la vittima e le immagini riprese dai sistemi di video-sorveglianza della filiale dell’istituto bancario presso il quale il 34enne ha effettuato i prelievi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge impiegato di banca e con un sms riesce a rubare 20mila euro da conto a coppia

MonzaToday è in caricamento