Arrestato un pregiudicato campano: botte alla compagna da 5 anni

L'arresto ha fatto seguito agli accertamenti dei carabinieri di Vimercate dopo la querela presentata dalla moglie 46enne in caserma a maggio

I maltrattamenti duravano da cinque anni

Un arresto esemplare che cade nel giorno in cui a livello internazionale si condanna ogni tipo di violenza contro le donne e dimostra che la strada da fare per eliminare il fenomeno è ancora molta.

E' stato proprio martedì 25 novembre che i carabinieri di Vimercate hanno fatto scattare le manette per un pregiudicato di 52 anni di origine campana. 

L'uomo per cinque anni ha maltrattato e picchiato la propria moglie 46enne. Violenza fisica ma anche economica, come recentemente è stato denominato questo reato, perchè sistematicamente privava la consorte del denaro.

A porre fine all'incubo che quotidianamente viveva a occhi aperti la donna a Vimercate è stata la querela che ha deciso di presentare nel maggio scorso in caserma. Da quel momento sono partite le indagini delle forze dell'ordine e gli accertamenti che hanno permesso di accogliere l'esposto della donna e di arrestare il 52enne.

Per oltre cinque anni aveva costretto al silenzio con le botte e i maltrattamenti la moglie e l'aveva sottomessa a lui anche materialmente in quanto le impediva di gestire le finanze e la obbligava a dipendere da lui. 

Il giudice per le indagini preliminari ha fatto eseguire un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento