rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Concorezzo

Asfalti Brianza, a Concorezzo manifestazione dei cittadini in piazza

La petizione per chiedere la chiusura del sito produttivo ha già raccolto oltre seicento sottoscrizioni

"Asfalti Brianza ci avvelena. Ora basta". Un grido unanime che si è levato domenica mattina da Concorezzo dove tanti cittadini, insieme a comitati ed esponenti politici, si sono dati appuntamento per manifestare contro gli odori molesti che si levano dal sito produttivo Asfalti Brianza, l'azienda che si occupa di lavorazione di composti bituminosi al confine tra Concorezzo, Monza e Brugherio.

Nei confronti dell'attività il sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio la settimana scorsa ha emanato un'ordinanza con scadenza il 15 luglio che dispone la sospensione "delle attività di produzione nel sito produttivo indicato, dalle quali derivino le emissioni in atmosfera odorifere e moleste". Per tenere alta l'attenzione sulla problematica per cui da tempo si battono cittadini e comitati domenica mattina è stata organizzata davanti al municipio una manifestazione. 

In concomitanza con il sit-in in piazza Della Chiesa il comitato Sant'Albino ha avviato anche una raccolta firme che ha già raccolto l'appoggio di cinquecento sottoscrizioni online e di oltre un centinaio di firme di cittadini che il 12 luglio hanno manifestato la loro preoccupazione per le ripercussioni dell'attività sulla salute pubblica.

"Questa mattina Concorezzo ha ospitato una manifestazione promossa dai cittadini, per chiedere la chiusura di Asfalti Brianza. Tanti i partecipanti. Tante le persone che si sono fermate, per conoscere e per capire. Nei prossimi giorni, non mancheranno alcuni passaggi delicati. I cittadini sanno bene da che parte stare e noi con loro. Non arretreremo, nemmeno di un millimetro" ha annunciato il Comitato La Rondine Concorezzo che da tempo si batte per la causa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asfalti Brianza, a Concorezzo manifestazione dei cittadini in piazza

MonzaToday è in caricamento