Asfalti Brianza, dalla notte da incubo all'ordinanza di sospensione dell'attività

Il sindaco del comune di Concorezzo Mauro Capitanio ha depositato una ordinanza di sospensione delle attività del sito produttivo. Cento le segnalazioni arrivate in poche ore al comitato

"Io un bruciore agli occhi così forte non l'ho mai avuto". E ancora "Con la finestra aperta non si poteva respirare bene, l'ho dovuta chiudere e soffrire il caldo con gli occhi ormai andati e la testa che cominciava a far male". Gli stessi sintomi, la stessa rabbia.

Questi sono alcuni dei messaggi inviati da cittadini di Concorezzo, Agrate Brianza, Monza e Brugherio che da tempo lamentano l'insalubrità dell'aria nella zona e imputano la provenienza di esalazioni alla presenza dell'attività produttiva dell'azienda Asfalti Brianza già sottoposta a interventi di adeguamenti normativi per il contenimento dei fumi e oggetto di diversi esposti depositati in Procura.  

Parole che sintetizzano sintomi e paure della notte da incubo vissuta a Concorezzo lo scorso venerdì 3 luglio che ha portato, nella giornata di domenica, il sindaco del comune di Concorezzo Mauro Capitanio a depositare una ordinanza di sospensione delle attività del sito produttivo. 

"Questa mattina ho depositato una ordinanza di sospensione delle attività di Asfalti Brianza che verrà notificata nelle prossime ore all'azienda e a tutti i soggetti interessati. Non possiamo permettere il protrarsi di un simile disagio e tutti devono fare la loro parte se si vuole arrivare ad una soluzione di questa vicenda. Continuo a confidare nel supporto di tutte le istituzioni per quanto di loro competenza e per quanto a loro evidente. Ringrazio tutti coloro che - seppur in forme diverse - stanno agendo per la tutela dei cittadini. Ringrazio tutti coloro che stanno lavorando con me su questa vicenda" ha fatto sapere il primo cittadino concorezzese Mauro Capitanio. 

L'ordinanza

Il documento, nello specifico, ordina di “Sospendere immediatamente dalla data di adozione della presente e fino al 15 luglio 2020, le attività di produzione nel sito produttivo indicato, dalle quali derivino le emissioni in atmosfera odorifere e moleste sopra indicate. Si riserva di adottare, qualora necessario, ulteriori provvedimenti compresa l’emissione di nuove ordinanze o la reiterazione di questa stessa; di ritirare il presente provvedimento, nel caso in cui Asfalti Brianza S.r.l. adotti provvedimenti volti a risolvere il problema di inquinamento odorifero e ne dia comprovata efficacia”.

“La questione Asfalti Brianza è di lungo corso e la nostra Amministrazione ha seguito fin dall’inizio del mandato tutte le procedure del caso per mettere in campo possibili soluzioni a un problema che attanaglia il nostro territorio. Oltre al tavolo di lavoro con la Prefettura, che ha visto l’impegno congiunto dei Comuni e degli enti coinvolti in particolare per le analisi in merito alla salubrità dell’aria, nel tempo abbiamo agito in modo autonomo con ordinanze, controlli e interventi anche tramite la consulenza di un’azienda specializzata che ha prodotto una perizia. L’ordinanza pubblicata oggi rappresenta un atto dovuto in considerazione, in particolare, dell’intensificarsi degli odori e dei disagi che a partire dal 30 giugno hanno creato ancora più problemi ai residenti. Come Comune ci riserviamo di poter rivalutare la situazione intervenendo con ulteriori atti a seconda delle azioni che intraprenderà l’azienda. Ho già ribadito che una estate come quella dello scorso anno non si sarebbe ripetuta e proprio per questo metteremo in campo tutto quanto possibile per rispettare questo impegno” ha commentato il sindaco Mauro Capitanio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento