menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nuovo asilo (Foto da Facebook/Comitato Maria Letizia Verga)

Il nuovo asilo (Foto da Facebook/Comitato Maria Letizia Verga)

Un asilo per i bimbi ricoverati all'ospedale San Gerardo di Monza

L'iniziativa, dedicata ai piccoli pazienti del Reparto di Ematologia Pediatrica del Centro Maria Letizia Verga - Fondazione Monza e Brianza per il Bambino, è stata resa possibile da Intesa San Paolo

Uno spazio dedicato ai più piccoli, dove poter giocare, disegnare e sognare durante la permanenza in ospedale. Grazie a Intesa Sanpaolo a Monza è stato inaugurato l’asilo nido per i piccoli pazienti del Reparto di Ematologia Pediatrica del Centro Maria Letizia Verga - Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma presso l’Ospedale San Gerardo.

All’inaugurazione, a cui ha preso parte il sindaco di Monza Dario Allevi, sono intervenuti Andrea Biondi, direttore della Clinica Pediatrica della Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma, Giuseppe De Leo, presidente della Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma, Elena Jacobs, Chief of CEO Staff di Intesa Sanpaolo, Mauro Federzoni, direttore regionale Milano e Provincia di Intesa Sanpaolo, Giovanni Verga, presidente del Comitato Maria Letizia Verga e Luisa Antognoli, coordinatrice servizio Nido.

L’apertura dell’asilo nido rientra nel Programma Educativo Intesa Sanpaolo per bambini lungodegenti, grazie al quale il Gruppo Intesa Sanpaolo offre gratuitamente servizi ai bambini da 0 a 36 mesi, lungodegenti presso i reparti di oncologia di ospedali di eccellenza. Il primo asilo nido interno a un ospedale italiano è stato inaugurato a dicembre 2016 presso il Regina Margherita di Torino, poi il Santobono Pausilipon di Napoli il mese scorso e, a partire da martedi' ne avranno a disposizione uno anche i bimbi del Centro Maria Letizia Verga di Monza.

Il progetto dell’asilo nido in ospedale intende rispondere alle esigenze educative e di socializzazione dei bambini ricoverati, tenendo conto dei fattori che possono influenzare in modo significativo il loro sviluppo, e al bisogno reale di supporto delle famiglie dei piccoli lungodegenti. Per consentire ai bambini di proseguire il percorso educativo anche all’interno dell’ospedale, il servizio è curato da educatori specializzati e qualificati, sulla base di specifici progetti educativi, ed è svolto nel rispetto delle indicazioni ricevute dal personale sanitario.

asilo nido san gerardo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento