Dipendente pubblico non lavora per assistere la madre disabile, ma era a Dubai: beccato

È successo a Erba, il caso è stato scoperto dalla finanza e segnalato alla procura

Dubai di sera (foto Wikipedia)

Doveva essere a casa in permesso con la Legge 104 ad assistere la madre anziana, invece era in vacanza a Dubai: un dipendente di un istituto tecnico di Erba è stato scoperto dalla Guardia di Finanza e segnalato alla Procura della Repubblica di Como per il reato  di truffa aggravata ai danni dello Stato. La notizia è stata riportata da QuiComo.

Le Fiamme Gialle, infatti, hanno riscontrato che il dipendente in questione, a cui sono stati riconosciuti sia permessi che congedi straordinari allo scopo di assistere l’anziana madre, stava partecipando, con il proprio nucleo familiare, ad un viaggio organizzato a Dubai, proprio in un periodo in cui era assente dal lavoro beneficiando di queste agevolazioni.
I militari della Compagnia di Erba hanno trovato riscontri presso l’agenzia di viaggio che ha organizzato il pacchetto vacanze.

I permessi

Tra le agevolazioni sul lavoro introdotte per consentire particolari e giustificate assenze, i pubblici dipendenti possono infatti ricorrere ai permessi di cui alla Legge 104/92 ed al congedo straordinario di cui al Decreto legislativo 151/2001. Tali assenze retribuite, che rispettivamente consistono nel conferimento della facoltà di svolgere meno ore lavorative giornaliere e di fruire di 3 giorni mensili di assenza dal luogo di lavoro, vengono concesse ai lavoratori dipendenti, pubblici o privati, che si accollano il gravoso compito dell’assistenza a coniugi, parenti o affini entro il secondo grado di parentela portatori di handicap di particolare gravità documentata da apposita relazione delle commissioni mediche competenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli

La Guardia di Finanza svolge periodici controlli nei confronti dei fruitori di queste agevolazioni, acquisendo presso istituti ed enti pubblici l’elenco dei beneficiari corredato dei relativi giorni di assenza fruiti in forza di tali agevolazioni. Il contrasto all’indebito utilizzo delle agevolazioni concesse ai lavoratori che si fanno carico del gravoso compito di assistenza a parenti disabili rientra tra i compiti istituzionali della Guardia di Finanza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento