L'Audi gialla adesso è una Bmw nera: i tre banditi avvistati tra Milano e la Brianza

I tre uomini che a bordo di un'Audi gialla avevano seminato il terrore nel Nord est ora si muoverebbero a bordo di una Bmw nera, rubata a Milano il 13 gennaio. Sono fuggiti

L’unica cosa certa, se fossero davvero loro, è che sono riusciti a fuggire ancora. Con un’altra auto, di un altro colore, e in un’altra zona d’Italia, ma con lo stesso finale. Scomparsi, spariti nel nulla: dileguatisi come fantasmi proprio quando i carabinieri tessevano la ragnatela per mettere fine alla loro “leggenda”.

Sì, perché ormai è una leggenda - tra segnalazioni, avvistamenti e inseguimenti da film - la storia dei tre banditi in fuga sull’Audi gialla. Un’altra delle poche certezze di una vicenda con tanti punti bui è che ora i tre uomini che hanno seminato il panico nel Nord est tra il 16 e il 23 gennaio devono aver necessariamente cambiato auto. L’Audi Rs4 con targa ticinese e motore da 400 cavalli usata per le spericolate fughe in autostrada - una delle quali è costata la vita a una donna - è stata trovata bruciata il 26 gennaio nel trevigiano: i ricercati, quindi, ora si muovono su un’altra macchina.

L’ipotesi è che adesso i tre si servano di una Bmw nera station wagon serie 5, che risulta rubata a Milano, zona porta Genova, il 13 gennaio scorso. Un dettaglio non da poco, questo, perché - come già lasciato intendere dal furto dell’Audi gialla, avvenuto a Malpensa - mostrerebbe che i banditi hanno familiarità con Milano e l’hinterland. E le ultime loro tracce, in effetti, come racconta "Il Corriere della Sera", portano proprio nei pressi del capoluogo meneghino. Martedì sera, vicino Desio, i carabinieri “attenzionano” una Bmw nera che potrebbe essere proprio quella rubata a metà gennaio. La seguono per un po’, la tallonano, in direzione Milano, poi - dopo un veloce e pericoloso inseguimento - la perdono di vista. Di nuovo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sospetto, accresciuto proprio dalla familiarità che i tre banditi dell’Audi gialla potrebbero avere con le zone tra Milano e la Brianza, è che si trattasse ancora una volta di loro. Ancora una volta in fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento