Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Via Roma

Gli studenti di Monza e Brianza rischiano di rimanere senza bus dal 1° novembre

Nelle casse della Provincia manca la copertura economica per garantire il servizio

Potrebbero restare a piedi gli studenti di Monza e Brianza. Il motivo? Mancano i fondi per garantire gli autobus. Nello specifico — come riportato da Il Giorno — nelle casse di Monza e Provincia mancano poco meno di un milione e mezzo di euro; in origine il buco era da 1,8 milioni, ma grazie a qualche limatura nei giorni scorsi il conto si è ridotto di 400mila euro.

Se tutto rimanesse fermo alla situazione odierna il servizio sarebbe garantito fino a novembre. Poi stop. Niente più autobus. A nulla sono valsi — per il momento — gli appelli della Provincia e dei 55 sindaci al Governo e alla Regione. E la situazione rischia di farsi seria con l'inizio delle scuole. 

Nello specifico la Provincia gestisce poco più di 40 linee che servono i 55 comuni del territorio e altri 25 confinanti. Una rete capillare con oltre 2.060 corse sfruttate da più di 60mila passeggeri, quasi tutti studenti delle superiori e pendolari diretti a MIlano. Senza la copertura finanziaria 15 linee della Brianza centrale smetteranno di esistere dal 1° di novembre, le altre 25 dei territori Est e Ovest della provincia smetteranno di funzionare dal 1° dicembre.

Uno spiraglio è rappresentato dal tavolo tecnico in regione tra i funzionari e i direttori di tutte le agenzie di trasporto pubblico, svoltosi nella giornata di giovedì. I presidenti delle province, invece, saranno a colloquio con l'assessore regionale ai trasporti (Alessandro Sorte) mercoledì mattina. In caso di fumata nera — mantenendo lo stesso servizio — non resterà che attivare una manovra tariffaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti di Monza e Brianza rischiano di rimanere senza bus dal 1° novembre

MonzaToday è in caricamento