rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

"Non devi passare di qui": ragazzino picchiato dalla baby gang "padrona" del parco

L'aggressione a dicembre. Arrestati venerdì due dei componenti del branco

In cinque contro uno, da branco. Calci, pugni e schiaffi soltanto per ribadire che quella zona era la loro e che lui da lì non doveva passare. Due ragazzini di 17 anni, entrambi italiani ed entrambi con precedenti, sono stati arrestati nelle scorse ore a Sesto San Giovanni in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale per i minorenni di Milano con le ipotesi di reato di tentata rapina aggravata in concorso, lesioni aggravate e porto abusivo di armi. 

I due sono accusati di aver pestato a sangue, insieme ad altri tre amici, tutti indagati, un minorenne il 26 dicembre scorso proprio a Sesto. Quella sera, stando a quanto ricostruito dai poliziotti del commissariato, il giovane era stato aggredito dalla baby gang mentre passava nel parco Carlo Max per tornare a casa. I due arrestati e il resto del branco lo avevano bloccato e minacciato: ""Cosa ci fai qui, perché sei passato da queste parti? Non devi stare qui". E poi era esplosa la violenza: buttato a terra, il ragazzo era stato preso a calci e pugni dagli aggressori, che avevano anche cercato di accoltellarlo - "Bucatelo, bucatelo", aveva urlato uno di loro - e di portargli via il marsupio. 

Finito in ospedale con una prognosi di sette giorni per trauma facciale, due giorni dopo il minorenne picchiato aveva formalizzato la denuncia, dando così il via al lavoro degli agenti. Gli investigatori hanno pian piano identificato tutti i componenti del branco, riuscendo a dare ai cinque un nome e un volto. I due 17enni, che in passato si erano già resi responsabili di raid simili, sono finiti nel carcere minorile di Bari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non devi passare di qui": ragazzino picchiato dalla baby gang "padrona" del parco

MonzaToday è in caricamento