"Possibili tentativi di infiltrazione mafiosa", chiusi due bar a Seregno

Licenze revocate al "Tripodi Pane e Caffè" e il "Bar Torrefazione". I provvedimenti di revoca sono partiti dalla Prefettura di Monza e Brianza che ha acquisito "sufficienti elementi per ritenere la sussistenza di possibili tentativi di infiltrazione mafiosa"

Da martedì a Seregno a due noti locali del centro su disposizione della Prefettura di Monza e Brianza è stata revocata la licenza.

Secondo quanto si legge nel provvedimento dell'ufficio territoriale del governo infatti "sono stati acquisiti sufficienti elementi per ritenere la sussistenza di possibili tentativi di infiltrazione mafiosa". I due esercizi che non sarebbero in regola con la normativa antimafia e le relative certificazioni sono il "Bar Torrefazione" di corso del Popolo 67 e il "Tripodi Caffè" di via Vittorio Veneto.

Al primo dei due locali il provvedimento è stato notificato lunedì dalla Polizia Locale del comune di Seregno. Sia la titolare del "Bar Torrefazione" che il gestore del "Tripodi Caffè" secondo la Prefettura sarebbero direttamente o indirettamente coinvolti in rapporti che evidenzierebbero "contiguità di contatti con la criminalità organizzata". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento