"Possibili tentativi di infiltrazione mafiosa", chiusi due bar a Seregno

Licenze revocate al "Tripodi Pane e Caffè" e il "Bar Torrefazione". I provvedimenti di revoca sono partiti dalla Prefettura di Monza e Brianza che ha acquisito "sufficienti elementi per ritenere la sussistenza di possibili tentativi di infiltrazione mafiosa"

Da martedì a Seregno a due noti locali del centro su disposizione della Prefettura di Monza e Brianza è stata revocata la licenza.

Secondo quanto si legge nel provvedimento dell'ufficio territoriale del governo infatti "sono stati acquisiti sufficienti elementi per ritenere la sussistenza di possibili tentativi di infiltrazione mafiosa". I due esercizi che non sarebbero in regola con la normativa antimafia e le relative certificazioni sono il "Bar Torrefazione" di corso del Popolo 67 e il "Tripodi Caffè" di via Vittorio Veneto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al primo dei due locali il provvedimento è stato notificato lunedì dalla Polizia Locale del comune di Seregno. Sia la titolare del "Bar Torrefazione" che il gestore del "Tripodi Caffè" secondo la Prefettura sarebbero direttamente o indirettamente coinvolti in rapporti che evidenzierebbero "contiguità di contatti con la criminalità organizzata". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento