Aggredito e lasciato in coma sul furgone: imprenditore in ospedale

E' accaduto nella bergamasca nella serata di mercoledì, a Barbata. L'uomo, 50 anni, è stato trovato da un passante e ricoverato in ospedale a Bergamo

E’ ricoverato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in coma un imprenditore di 50 anni che mercoledì è stato aggredito e colpito da ignoti a bordo del suo furgone in un parcheggio della bassa Bergamasca, a Barbata.

A dare l’allarme e allertare i soccorsi intorno a mezzanotte è stato un passante che ha notato l’autocarro con a bordo la vittima nella zona industriale della cittadina. I soccorsi, intervenuti insieme ai carabinieri di Treviglio, hanno riscontrato numerose ferite, un trauma cranico commotivo ed un'emorragia cerebrale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima è in coma. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento