menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barista di giorno spacciatore di notte: in cella il barman della "coca"

L'arresto in Brianza

Oltre al drink al barista chiedevano anche un "extra". Origini calabresi, 40 anni, residente a Seregno, di giorno serviva i clienti ai tavoli e shakerava drink e bevande ghiacciate. Di sera, deposto il grembiule, si trasformava in uno spacciatore.

Nell’armadio della camera da letto, nascosta sotto le camicie ben stirate e i pantaloni, i carabinieri hanno scoperto 200 grammi di cocaina. La partita di polvere bianca aveva un valore di oltre 20000 euro. Una cifra che, con il semplice lavoro di barista, non avrebbe guadagnato in un anno. Il barista lavorava in un bar molto conosciuto del centro storico.

Il «secondo lavoro» di spacciatore lo svolgeva invece nel quartiere di Santa Valeria, dove abitava. Ora il 40enne si trova nel carcere di Monza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

  • social

    Festa del Gatto, dove adottare un felino a Monza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento