menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagliano il becco a un'anatra e la abbandonano in un carrello della spesa: salvata dall'Enpa

È successo nei giorni scorsi a Monza. Nei prossimi giorni l'animale ritornerà in libertà

Tra le sbarre di una gabbia improvvisata: un carrello della spesa in mezzo a un prato recintato. Così gli agenti della polizia locale di Monza, nel pomeriggio di venerdì 25 novembre, hanno trovato un'anatra in una proprietà privata vicino allo svincolo per Brugherio.

L'animale — come riportato in una nota dell'Ente nazionale protezione animali — è stato soccorso dai volontari dell'Enpa e portato al rifugio di via San Damiano. Nessuna ferita sul corpo, ma i veterinari hanno riscontrato che il volatile aveva un problema al becco, forse volutamente tagliato. L'anatra ora si trova nel parco-gattile di Monza in attesa di rimettersi in forma per poi essere liberata.

«Il taglio del becco — spiegano i volontari — è molto probabilmente la conseguenza di una pessima abitudine che hanno alcuni detentori di anatidi, che ricorrono a questo barbaro sistema per evitare i fenomeni di cannibalismo che si potrebbero verificare tra animali costretti a convivere ammassati in spazi troppo angusti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento