Un bed&breakfast dalle ceneri dell'ex carcere di via Mentana: l'ipotesi del progetto

A gennaio in consiglio comunale si discuterà la variante al piano di governo del territorio

Un bed&breakfast al posto delle rovine dell'ex carcere. Una struttura ricettiva a pochi metri dalla stazione ferroviaria e a due passi dal centro, nell'area dove un tempo sorgeva la casa circondariale. 

Questo il progetto che potrebbe presto prendere forma a Monza quando, con il nuovo anno, approderà in aula all'attenzione del consiglio comunale il Piano di governo del territorio. 

Tra le osservazioni presentate in relazione al documento, secondo quanto reso noto dal Corriere della Sera, ce n'è una che riguarda proprio l'ex carcere di via Mentana 30 per cui la proprietà che ha acquistato all'asta dal Demanio la struttura ha presentato un'osservazione al Piano per la realizzazione di alcune unità immobiliari.

Tra le ipotesi di destinazione dell'area però, vista la sua ridotta estensione di superficie e la posizione strategica, c'è anche la possibilità di realizzare una struttura ricettiva e in particolare un bed&breakfast. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento