Mamma e papà picchiati dal figlio che vuole i soldi per la droga: arrestato un 25enne

È successo a Bernareggio, in Brianza: i carabinieri hanno arrestato un ragazzo di 25 anni

Immagine repertorio

A settembre aveva imbracciato un manico di scopa e lo aveva usato per prendere a bastonate il padre. A inizio febbraio aveva picchiato la madre, l'aveva colpita alla coscia con pugni e calci e le aveva urlato “oggi tu non cammini, non camminerai più”. Non solo due episodi: la violenza era diventata la normalità in quella casa di Bernareggio. Questo fino a domenica 17 febbraio quando i carabinieri della compagnia di Vimercate hanno arrestato il figlio della coppia, un ragazzo di 25 anni. Per lui l'accusa è di maltrattamenti in famiglia.

Le violenze, come riferito dagli investigatori, andavano avanti da oltre un anno: il 25enne insultava e minacciava la madre e il padre pretendendo "somme di denaro per soddisfare la sua dipendenza da alcool e droga", precisano i militari. Sfogava i suoi attacchi d'ira devastando casa e picchiando i genitori con calci, pugni e schiaffi tanto da procurare loro lesioni, ematomi. Diverse volte erano dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso e numerosi erano stati gli interventi delle pattuglie.

I due anziani, dopo una iniziale ritrosia nel denunciare i fatti,  si sono a mano a mano aperti ai carabinieri, ponendo fine alle insopportabili angherie subite dal figlio. Gli investigatori hanno messo nero su bianco i maltrattamenti e le violenze e hanno chiesto un'ordinanza di custodia cautelare al Gip del tribunale di Monza, ordinanza firmata nei giorni scorsi. E nella giornata di domenica sono scattate le manette: il 25enne è stato arrestato e ristretto nella casa circondariale di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento