Maltrattamento di animali a Besana, cucciolo legato a una corda

Si chiama Fagiolo il cagnolino salvato dai volontari Enpa sabato e ora si trova nel canile di via Buonarroti

Il cucciolo salvato dall'Enpa

Un metro o forse anche meno.

E’ questo lo spazio in cui un cucciolo di appena tre mesi è stato costretto a vivere a Besana Brianza, senza mai allontanarsi dal cortile che rappresentava l’unico suo orizzonte.

Fagiolo, questo il suo nome, era costantemente legato a una catena cortissima senza poter mai godere di un po' di libertà. A salvarlo sono intervenuti i volontari dell’Enpa sabato in seguito a una segnalazione alla sede della Protezione Animali da parte di un cittadino che, passando in diversi giorni e in diversi orari, lo vedeva sempre lì.

Quando i volontari sono arrivati nel cortile indicato hanno trovato un cucciolo di meticcio a pelo corto di futura taglia media, legato a una catena di appena un metro di lunghezza nel giardino antistante una casa vicino al centro. Come riparo aveva una cuccia del tutto inadeguata senza neanche una coperta per proteggerlo dal freddo di questi giorni.

Il cane è risultato di proprietà di una coppia di sessantenni che hanno affermato di avergli insegnato a restare fuori al freddo per abituarlo a quella che sarebbe stata la sua futura mansione: curare il vicino capanno degli attrezzi.

I due coniugi hanno anche affermato che non sapevano che la detenzione a catena non fosse a norma. Il cucciolo inoltre non era mai stato visitato da un veterinario ed era sprovvisto di microchip e di libretto sanitario (obbligatori dai due mesi di età). Il proprietario ha così ceduto il cane all'ENPA e i volontari lo hanno diffidato dal prenderne un altro se le condizioni di gestione restassero le stesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora Fagiolo si trova nel canile intercomunale di Monza dove è stato visitato, sverminato e microchippato. Il piccolo era sottopeso ma in discrete condizioni di salute e ora non resta che trovargli una nuova famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento