menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cognate nella vita, ladre nel lavoro: finiscono in carcere insieme

Hanno tentato il colpo in un negozio di casalinghi ma il proprietario si è accorto di tutto e ha chiamato i carabinieri

Cognate nella vita. Socie in affari nel lavoro. Quando però il loro mestiere è quello del ladro, una coppia così può diventare pericolosa. E’ quel che è accaduto lunedì pomeriggio al negozio cinese «Dream Store» di via Santo Sudario, a Besana in Brianza.

Le due donne, albanesi di 37 e 26 anni, sono entrare a breve distanza l’una dall’altra. Come commedianti, hanno finto interesse per i prodotti, facendo mille domande. Una chiedeva, intrattenendo il commerciante, l’altra arraffava e metteva in borsa. Un vecchio trucco, grazie al quale erano riuscite ad arraffare prodotti per la casa per 150 euro. Tanta roba, considerato che in quel negozio ben poco aveva un costo superiore a 10 euro.

Ma il commerciante, un cinese dall’occhio lungo, si è accorto di tutto. E ha chiamato i carabinieri di Seregno. Quando i militari hanno fermato le due donne, non credevano ai loro occhi: dalle loro borse, è uscito fuori di tutto. Sono state arrestate per furto e, manco a dirlo, sono state processate e condannate insieme. E insieme ora sono in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Nel parco di Monza fiorisce l'aglio orsino: tutte le curiosità

  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento