Biassono, caccia di casa la madre 79enne ogni mattina: denunciato

Quando la realtà supera la fantasia. L'incredibile vicenda è accaduta a Biassono: andava avanti da molto tempo ma è stata scoperta solo pochi giorni fa. Il figlio di 52 anni è stato denunciato a piede libero

Il figlio cacciava di casa la madre tutte le mattine

BIASSONO - Costringeva la madre a uscire di casa in "orario d'ufficio". Unico particolare: la donna aveva 79 anni e in tasca  un solo euro, spesso neanche quello. E' la triste vicenda scoperta dalla polizia di Biassono, che ha denunciato a piede libero  un 52 enne e la moglie. La coppia costringeva l'anziana a lasciare l'appartamento di via Vittorio Veneto  in mattinata, consentendole di fare ritorno solo per pranzo. Poi, di nuovo fuori. Un andazzo che andava avanti da due anni, secondo la ricostruzione. La donna vagava senza meta, per poi fermarsi al centro ricreativo villa Monguzzi. Umiliata, stanca, non parlava con nessuno. Ora le forze dell'ordine hanno posto fine a questa tortura, trovandole un posto in una comunità. Ma nessuno potrà ridarle l'affetto in cui sperava per la vecchiaia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • Coronavirus, a Monza e Brianza 2.462 casi di Covid-19: 100 in più in un giorno

  • Negli ospedali lombardi oggi più dimessi che ricoverati: in Brianza 90 nuovi casi

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: "Vi chiediamo di scaricarla tutti"

  • Monza, fingono di fare la spesa insieme per vedersi: scatta la maxi multa

Torna su
MonzaToday è in caricamento