rotate-mobile
Cronaca Biassono

Stop ai vandali, artisti delle bombolette cercansi

Originale iniziativa promossa dall'associazione culturale Gaetano Osculati. Ripulire l'edicola di Biassono di via Cesana e Villa dai tag, e al loro posto realizzare opere d'arte per promuovere il numero 1522 contro stalking e violenza sulle donne

Stop agli atti vandalici ma spazio ai veri artisti che utilizzano le saracinesche come “tele” per promuovere messaggi sociali. L’idea è dell’associazione culturale Gaetano Osculati di Biassono che ha lanciato sulla sua pagina Facebook un concorso di idee riservato agli artisti di Monza e Brianza.

Obiettivo ripulire le saracinesche della rivendita di giornali di via Cesana e Villa prese di mira dai vandali e utilizzare i quattro lati per produrre opere di street art con un preciso messaggio contro la violenza sulle donne. Un’iniziativa che l’associazione ha promosso in accordo con il titolare della centralissima edicola, “ripulendo” la maleducazione di pochi, con l’arte e la creatività dei tanti artisti che vivono a Monza e Brianza.

Inviando anche un preciso messaggio: giù le mani dalle donne. Gli artisti dovranno realizzare graffiti artistici promuovendo anche il numero di emergenza 1522, un numero gratuito attivo 24 ore su 24 al  quale le donne vittime di violenza e di stalking possono telefonare per denunciare i soprusi e chiedere aiuto. Dall’altra parte della cornetta ci sono operatrici specializzate che accoglieranno e sosterranno le richieste delle vittime.


Gli artisti interessati a partecipare possono rivolgersi direttamente in edicola. Al termine del progetto l’associazione Osculati rilascerà uno speciale certificato di benemerenza civica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai vandali, artisti delle bombolette cercansi

MonzaToday è in caricamento