Cronaca Via Visconti

Una “bici fantasma” per Matteo, il 16enne ucciso in via Visconti

L'iniziativa di un gruppo di ciclisti milanesi e monzesi, che domenica pomeriggio lasceranno in via Visconti, teatro del tragico incidente, una nuova bici per il sedicenne Matteo Trenti

Una bici tutta nuova. E tutta per lui. Una bici che purtroppo resterà “fantasma”. Matteo su quella bici non potrà mai salirci perché la sua vita si è interrotta, a soli sedici anni, la sera del trentuno marzo scorso quando un’auto lo ha travolto e ucciso mentre, proprio a bordo di una bicicletta, tornava a casa sua dalla riunione scout

Da domenica in quella strada, in via Visconti, ci sarà una “ghost bike” a ricordare per sempre a tutti la vita e la morte di Matteo. Un gruppo di ciclisti milanesi e monzesi hanno infatti organizzato una sfilata simbolica da Milano a Monza, che si concluderà proprio con la deposizione della bici per Matteo. 

Il corteo partirà alle 17 da piazza dei Mercanti a Milano e dovrebbe arrivare a Monza entro le 19. Un po’ quanto successo il 3 aprile, pochi giorni dopo l’incidente, quando la “Critical mass” milanese aveva onorato la memoria di Matteo con una sfilata e un mazzo di fiori in suo onore

Da domenica, proprio dove i ragazzi avevano deposto i fiori, ci sarà una bici. La bici di Matteo. 

QUI TUTTE LE INFORMAZIONI SULL’EVENTO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una “bici fantasma” per Matteo, il 16enne ucciso in via Visconti

MonzaToday è in caricamento