Bilancio partecipativo, i progetti per il quartiere Cederna Cantalupo

Polo Culturale Musicale: Una proposta educativo-ricreativa a Cederna, Musica e Teatro tra i Banchi della Scuola Citterio, Progetto Educativo per le Scuole, Green Wifi, Una scuola in festa con il territorio, Il cibo in testa...ops in festa

I progetti approvati nell'ambito del Bilancio Partecipativo per il quartiere Cederna Cantalupo nel dettaglio.

191. POLO CULTURALE MUSICALE: UNA PROPOSTA EDUCATIVO-RICREATIVA A CEDERNA Consulta Cederna Cantalupo - Luciano Marconcini

Spesa corrente 10.000€ - Conto capitale 20.000€ tot 30.000€

Il progetto propone la creazione di un polo culturale-musicale per l'insegnamento della musica a bambini, ragazzi e giovani. Partendo da strumenti quali i fiati e le percussioni, gli allievi hanno la possibilità di acquisire buone competenze strumentali che potrebbero trovare espressione, tra qualche anno, in una junior band, la formazione della quale costituisce l'altro aspetto della proposta in oggetto insieme all'attività didattica. A proposito di quest'ultima, oltre allo studio dello strumento, è previsto un accompagnamento al solfeggio e all'attività corale. I corsi di musica saranno a tariffa agevolata. La proposta contiene un’intrinseca valenza educativa e culturale che apre la strada ad occasioni di crescita, di sviluppo di competenze personali, di comunicazione, di aggregazione e, nel tempo, ad esperienze di socialità.

102. MUSICA E TEATRO TRE I BANCHI DELLA SCUOLA CITTERIO

Claudia Paleari e Gloria Sironi

Spesa corrente 10.000€

La Comunità Educativa della Scuola Citterio propone la creazione di un Laboratorio didattico-strumentale per lo svolgimento di attività in ambito musicale e teatrale. Il sodalizio tra musica e teatro rappresenta un’opportunità di integrazione delle diversità, nonché una nuova modalità per creare un senso di appartenenza. Con esso si fornisce ai bambini l’opportunità di sperimentare diverse forme di espressione e collaborazione, che si esplicitano nella messa in scena di musical ed eventi che coinvolgono l’intera scuola, ma anche in progetti di piccolo gruppo. I fondi saranno impiegati per l’acquisto di materiali didattici e di supporto e per i bandi di incarichi di docenza esterna. Il Laboratorio sarà punto di riferimento per il quartiere per i Corsi Civici in campo musicale e teatrale.

189- PROGETTO EDUCATIVO PER LE SCUOLE

Consulta – Vittoria Tiziana Versace

Spesa corrente 2.500€

Il progetto vuole promuovere un curriculum pedagogico-filosofico di educazione al pensiero, in grado di integrare le competenze personali e sociali con quanto si apprende nella scuola. Il progetto prevede un training formativo-informativo per gli insegnanti e gli educatori delle scuole del quartiere, con l’obiettivo di introdurre il metodo di lavoro degli esperti e promuoverne la diffusione. La finalità del progetto si ritrova nell'intento di abituare i bambini ad un "pensiero" che si arricchisce attraverso l'altro, un modus vivendi in grado di leggere la realtà da diversi punti di vista e di decentrarsi per trovare soluzioni prosociali per stare bene insieme. Stare bene insieme a scuola oggi: con la capacità di dialogare significa costruire un futuro migliore per tutti i bambini e i genitori, vuol dire seminare qualcosa che sarà "nutrimento" per l'intera società civile del quartiere della città.

265 GREEN WIFI

Dario Crippa

Spesa corrente 5.000€ - conto capitale 10.000€ tot. 15.000€

La proposta è quella di dotare le aree verdi presenti nella quartiere Cederna/Cantalupo di una connessione WIFI gratuita e veloce. La possibilità di navigare gratuitamente su internet al di fuori della propria abitazione, invoglierebbe le persone ad uscire di casa, ad incontrarsi e poter liberamente usufruire all’aria aperta dei servizi che altrimenti sarebbero disponibili solo in ambito domestico. La rete è uno strumento potente che, se sfruttato in modo adeguato, può portare grandi benefici. Purtroppo non tutti possono pagare i costi per connettersi; grazie a Green WIFI chiunque potrà accedere al web gratuitamente in qualsiasi momento. Tutto questo renderebbe anche maggiormente fruibili e sicuri gli spazi verdi del nostro quartiere.

292 UNA SCUOLA IN FESTA CON IL TERRITORIO

Antonio Renna

Spesa corrente 5.000€

 La scuola media di via Poliziano intende presentare un progetto finalizzato alla realizzazione della festa di fine anno scolastico 2014-15, in cui il territorio e le risorse presenti in esso vengano coinvolte. Verrà chiamato un gruppo di musica folk locale che accompagnerà lo svolgersi della festa, coadiuvato da animatori locali, dal contributo dei docenti, degli alunni e delle famiglie. Inoltre, si desidera che l'evento possa essere itinerante, dando vita ad un animato "carrozzone musicale" che dalla scuola media diparta lungo le strade del quartiere, toccando le altre scuole facenti parte del circolo didattico "Il Cartoccino", Masih e Anzani e impiegandone alunni, famiglie e i membri dello staff scolastico con iniziative ed attività organizzate di vario genere in loco ed in itinere. Il progetto mira alla creazione di una maggiore coesione tra le famiglie e le strutture del territorio.

287 IL CIBO IN TESTA….OPS IN FESTA

Ida Bonetto

Spesa corrente 2.500€

La festa della scuola dell’Infanzia Il Cartoccino muove circa 200 bambini e relative famiglie pertanto gli spazi della scuola spesso sono appena sufficienti ad ospitare tutti. Da anni la scuola ha condiviso con i genitori l’opportunità di aprire la festa scendendo sul territorio facendo dei cortei festosi animati. Ad ogni famiglia verrà consegnata una piantina con i punti di interesse da raggiungere (i tre giardinetti di via Riva, via Poliziano e via Luca della Robbia). In ogni giardinetto ci sarà un gruppo di animatori che permetteranno in poco tempo a chi si presenta (faremo una turnazione pensata per orientare i flussi di persone) di imparare un ballo o una canzone...in un altro giardinetto si truccheranno... e in un altro costruiranno qualcosa che porteranno allo spettacolo finale che si terrà nel campo di calcio di via Luca della Robbia, dove ci sarà un palco e la "Ortoband" che suonerà e inscenerà uno spettacolo interattivo dove tutti parteciperemo, non solo come spettatori ma chiamati di volta in volta dagli attori a ballare, cantare o usare quello che si è costruito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi qui i progetti approvati per gli altri quartieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento