Fa una passeggiata e trova un boa nel Parco delle Groane

E' successo lunedì scorso a una signora che nel pomeriggio era uscita per fare due passi a Limbiate: è scattata immediatamente la segnalazione

Il boa ritrovato a Limbiate

Stava facendo una tranquilla camminata pomeridiana a Limbiate, nei pressi del Parco delle Groane quando qualcosa ha attirato la sua attenzione.

Un serpente di grosse dimensioni stava strisciando a bordo strada e non era una biscia.

La donna si è subito resa conto di essersi trovata di fronte un esemplare di boa e ha provato a catturarlo e allertare la Polizia Locale.

Nonostante la sorpresa di avere davanti un serpente tropicale ha trasferito in un secchio con l'aiuto di un bastone l'animale e ha chiamato la Polizia Locale.

Insieme agli agenti si sono mobilitati anche i volontari Enpa che hanno preso in carico l'animale. 

Si tratta di un giovane esemplare di circa un anno e per questo destinato a raggiungere dimensioni molto maggiori di quelle attuali (appena un metro di lunghezza). Si ipotizza che fosse in giro da poco tempo perché è stato ritrovato ben nutrito e in buone condizioni. Ma con il freddo di questi giorni non avrebbe resistito ancora per molto.

Non si riesce a capire come l'animale sia arrivato nel Parco. Le ipotesi possono essere due: l'animale potrebbe essere fuggito da una teca o, più realisticamente, il suo proprietario ha voluto liberarsene.

L'ENPA ha colto l'occasione per ribadire la sua più totale contrarietà a queste forme di pseudo-amore per gli animali che costringono esseri nati per la libertà a un simulacro di vita chiusi in ambienti, nella migliore delle ipotesi, estremamente limitati e poveri rispetto a quello che dovrebbe essere il loro habitat naturale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il boa è attualmente ospitato nell'apposito reparto rettili della sede operativa dell'ENPA monzese in via Lecco 164. Se non si farà avanti il suo legittimo proprietario - con una convincente spiegazione sul luogo del ritrovamento - potrà essere dato in affidamento a una persona esperta che ne garantisca un'idonea custodia in un ambiente di dimensioni adatte alle sue esigenze etologiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento