Bocconcini per cani avvelenati al Parco di Monza

I croccantini, verosimilmente nocivi, sono stati rinvenuti nel prato di Cascina Frutteto giovedì dalla polizia locale dopo la segnalazione di una donna

I bocconcini rinvenuti dalla polizia locale

Nuovo allarme per la presenza di bocconcini avvelenati a Monza. Giovedì pomeriggio, in seguito alla segnalazione di una donna che aveva visto il proprio cane ingerire qualcosa e poi star male, sono intervenuti nel prato situato nei pressi di Cascina Frutteto nel Parco di Monza.

La signora aveva dato l’allarme dopo che il suo animale aveva avuto una reazione con schiuma alla bocca dopo aver ingerito dei bocconcini. I croccantini, verosimilmente avvelenati o imbevuti di sostanza nociva, sono stati rinvenuti dagli agenti nel campo e sequestrati. I campioni saranno inviati all’Asl per le analisi tecniche che consentiranno di stabili che cosa contengano e avviare le indagini per risalire al responsabile del gesto. L’intera area è stata recintata e la polizia locale ha affisso dei cartelli per allertare i proprietari di cani, invitandoli alla massima attenzione.

A Monza nelle scorse settimane in alcuni giardini pubblici della città erano stati rinvenuti bocconcini contenenti puntine da disegno e polpette avvelenate. Le indagini sono in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento