menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede CUB dopo l'attentato

La sede CUB dopo l'attentato

Attentato incendiario contro la sede del sindacato CUB: molotov contro finestra

"Intimidazioni e minacce sono linguaggi non ammessi nella nostra città" ha commentato il sindaco Allevi

Attentato incendiario contro la sede provinciale CUB di Monza. Nella notte tra venerdì e sabato qualcuno ha lanciato contro la finestra del sindacato in via Piave 7 una bomba molotov che ha devastato parte dei locali. La bottiglia incendiaria ha provocato un incendio che ha distrutto una parte della sede. 

"Questo attacco di carattere mafioso non fermerà la decisa e convinta lotta del nostro dindacato a difesa degli interessi dei lavoratori" ha dichiarato Franco Calandri

"Intimidazioni e minacce sono linguaggi non ammessi nella nostra città" ha detto il sindaco di Monza Dario Allevi intervenendo su quanto avvenuto in via Piave. "A Monza la legalità resta la priorità numero uno e l'Amministrazione Comunale è sempre al fianco di quanti se ne fanno portavoce: forze dell'ordine, sindacati, rappresentanti di categoria e delle associazioni". Per questo il Sindaco esprime solidarietà piena ai rappresentanti del CUB di Monza, condannando duramente l'episodio accaduto: "Mi auguro che i responsabili di questo vile attentato vengano individuati al più presto" ha concluso Allevi.

incendiata-la-sede-cub-di-Monza09-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento