Allerta rientrata in Tribunale: nessun pacco sospetto rinvenuto

Venerdì mattina gli artificieri hanno passato al setaccio i locali della Procura e le aule del Tribunale con l'ausilio dei cani

Una telefonata venerdì mattina ha fatto scattare a Monza l'allarme per un'allerta bomba in Tribunale e in Procura. La chiamata anonima è arrivata intorno alle 10 e subito sono state attivate le procedure d'emergenza con un vasto dispiegamento di forze dell'ordine.

I carabinieri hanno disposto l'evacuazione dell'intero stabile di piazza Garibaldi, della sede della Procura con tutti gli uffici distaccati di via Vittorio Emanuele e via Ferrari. A Monza sono arrivate anche le squadre dell'Unità Speciale Antisabotaggio dei Carabinieri del Comando provinciale di Milano e gli artificieri, insieme ai cani, hanno passato al setaccio tutte le aule e gli uffici senza rinvenire alcun pacco sospetto e nessun ordigno.

L'allerta è cessata intorno alle 12.15 quando le circa 350 persone fatte evacuare, tra magistrati, avvocati, funzionari e civili sono potute rientrare. Le udienze e le attività sono poi riprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento