In Brianza un aiuto alle famiglie che non riescono a pagare le bollette dell'acqua

I vertici ATO e Brianzacque hanno deciso di destinare ai comuni alcuni fondi per aiutare le famiglie in difficoltà economiche che faticano a pagare le bollette dell'acqua

Per le famiglie che fanno fatica a pagare le bollette dell'acqua in Brianza arriva un piccolo aiuto. I vertici ATO (Ambito Territoriale Ottimale) e Brianzacque hanno deciso di destinare ai comuni alcuni fondi per aiutare le famiglie in difficoltà economiche che faticano a pagare le bollette dell’acqua. La misura che punta al sociale e guarda al territorio è stata approvata nell’ultima Conferenza dei Sindaci della Provincia di Monza e saranno i singoli comuni aderenti a decidere come spendere al proprio interno le risorse stanziate. 

"L’impronta che abbiamo voluto dare come azienda guarda al sociale, a coloro che sono in difficoltà e vedono la bolletta dell’acqua (fognatura, acqua e depurazione) come un ostacolo sempre più insormontabile, ma non ci siamo limitati a questo. Infatti con lo stop delle tariffe per i prossimi anni, reso possibile dalla gestione oculata e lungimirante di Ato e Brianzacque, abbiamo messo dei paletti agli aumenti sconsiderati" ha detto Silverio Clerici, presidente ATO.

Grazie alla collaborazione tra ATO e Brianzacque è stato possibile anche un ingente piano di investimenti che, dopo numerosi interventi per acquedotti, fognatura e depurazione proseguirà anche nel quadriennio 2016-2019. “Con una spesa di 6.486.794 euro sono state risolte le infrazioni comunitarie a cui si aggiungono la realizzazione di altri interventi contro gli allagamenti e sulle reti acquedottistiche e fognarie oltre all’avvio dei cantieri per la ristrutturazione del depuratore San Rocco di Monza per un importo di 18.652.017 euro” ha aggiunto il presidente Brianzacque Enrico Boerci.

Tra le novità in termini di ribasso economico dei servizi c'è stato anche il taglio del listino prezzi con la possibilità di ridurre il costo dei servizi idrici a carico delle famiglie e delle imprese brianzole con rivisitazioni in ribasso del listino prezzi per le attività tecniche di tipo standard volute da Brianzacque, gestore del Servizio Idrico Integrato della nostra Provincia. "Sono stati infatti ridotti di circa il 20% i costi delle principali voci di spesa collegate all’erogazione e all’utilizzo dell’acqua come la realizzazione degli allacciamenti (che comprende gli scavi e i rinterri), l’installazione e la sostituzione dei contatori così come il subentro e la riattivazione della fornitura" spiegano dall'azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento