rotate-mobile
Cronaca Desio / Via Milano

Proiettile vicino all'auto del sindaco: era uno scherzo

Risolto il giallo di Desio grazie alla videosorveglianza. A posizionare il bossolo è stato lo stesso dipendente comunale che poi ha raccontato d'averlo visto

Subito risolto il giallo del bossolo trovato vicino all'auto del sindaco di Desio Roberto Corti: è stato un gesto scherzoso di un dipendente comunale. I carabinieri locali hanno esaminato i filmati di sorveglianza in cui si vede il dipendente raccogliere un bossolo nella rampa del parcheggio riservato e poi di averlo posizionato vicino all'auto del primo cittadino.

Secondo i carabinieri, il bossolo (esploso) potrebbe essere un "resto" dei festeggiamenti di capodanno. La notizia era uscita proprio perché quel dipendente aveva raccontato a un collega di avere visto alcuni bossoli vicino all'auto di Corti, mentre (appunto) li aveva visti nella rampa del parcheggio e li aveva lui stesso posizionati vicino all'auto. Si pensa quindi che all'origine vi fosse l'intenzione, del dipendente comunale, di fare uno scherzo al collega a cui stava raccontando il ritrovamento.

Tutto è bene quel che finisce bene, anche se ora - come minimo - l'uomo dovrà ufficialmente spiegare il perché del gesto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proiettile vicino all'auto del sindaco: era uno scherzo

MonzaToday è in caricamento