Due bossolotti esplosi vicino alla macchina del sindaco di Desio

L'episodio è avvenuto qualche giorno fa e fino ad ora era stato fatto passare sotto silenzio: c'è l'ipotesi che si possa trattare di un gesto intimidatorio

Il sindaco di Desio Roberto Corti

Potrebbero essere stati messi lì come gesto intimidatorio, quasi un avvertimento, oppure potrebbe essersi trattato di una banale e fortuita coincidenza.

Strana, ma pur sempre una coincidenza.

In ogni caso i due bossolotti trovati vicino alla macchina privata del sindaco di Desio, Roberto Corti, sono stati esaminati dai carabinieri e sulla vicenda è poi calato un eloquente silenzio.

I due bossolotti sono stati notati nel parcheggio del municipio da un dipendente che ha poi avvisato il primo cittadino.

Per fare chiarezza sul caso potrebbero anche aiutare le registrazioni delle videocamere di sorveglianza che potrebbero aver immortalato l’autore del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento