menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vede un ragazzo fare pipì nel condominio e interviene: picchiato dal "branco"

Botte, calci, pugni e bottigliate in testa. Indagini in corso da parte della Polizia di Stato

Quattro contro uno. Botte, calci, spintoni, pugni e bottigliate in testa per un bisogno fisiologico fatto, letteralmente, "fuori dal vaso". Un giovane è stato aggredito a Monza, in strada, in zona San Fruttuoso, lunedì sera da quattro persone e malmenato davanti a casa sua, "colpevole" di aver rimproverato un ragazzo intento a fare pipì su una pianta davanti all'ingresso del suo condominio.

I fatti sono avvenuti nella tarda serata quando intorno alle 23 la vittima stava rincasando insieme alla sua ragazza dopo una passeggiata. Il ragazzo ha notato quattro persone nell'aiuola davanti all'ingresso del condominio e ha visto uno di loro orinare su un albero. Dopo aver invitato la sua compagna a salire nell'appartamento, il giovane ha deciso di andare a chiedere spiegazioni al gruppetto e invitare i quattro a espletare i loro bisogni a casa propria o comunque lontano dal suo condominio.

I ragazzi non hanno mostrato la minima intenzione di aver voglia di discutere e sono subito passati alle mani: quattro contro uno hanno riempito di botte il giovane a suon di calci, pugni e bottigliate in testa e poi sono fuggiti, lasciandolo a terra sanguinante e dolorante. 

Sul posto insieme a un'ambulanza del 118 è intervenuta anche la Polizia di Stato che ora indaga sull'episodio. I poliziotti del commissariato di viale Romagna stanno acquisendo le testimonianze di alcune persone che avrebbero assistito alla scena per riuscire a identificare e i responsabili dell'aggressione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento